Novecento

l'unità.jpg

1926-1930

1926

 6  gennaio nasce l’Onmi (Opera nazionale per la protezione della maternità e dell’infanzia).Sulla carta ha finalità umanitarie e scientifiche ma in ottobre è già chiaro che si tratta di un altro strumento per la fascistizzazione, per il controllo di polizia e per la “salute della razza”.

Nello stesso mese  viene istituita la tassa per i celibi.

3 aprile Viene istituito il sindacato unico fascista, sono vietati gli scioperi e nasce la magistratura del lavoro.

Margherita Sarfatti pubblica Dux, la prima biografia (apologetica) di Mussolini.

3 settembre Sciolti i consigli comunali e provinciali liberamente eletti. L’elezione del sindaco viene sostituita con la nomina del podestà da parte del governo.

settembre Dal Pnf vengono espulse le “indegne”, le donne che hanno protestato per la beffa del voto.

12 ottobre Mussolini assume il comando della milizia

1 novembre il consiglio dei ministri approva le leggi “eccezionali” per “la sicurezza e la difesa dello Stato”. Tra le altre scioglimento di tutti i partiti di opposizione al regime. Cancellazione della libertà di espressione e di associazione. Istituzione del Tribunale speciale per la difesa dello Stato, composto da soli consoli della Milizia.

6 novembre L’aborto è proibito con pene severe e, il 6 novembre (Rdl 1848), viene vietata la divulgazione dei mezzi antifecondativi (la legge resterà in vigore fino al ’71). Vietati anche la messa in mostra, vendita, possesso, distribuzione, produzione, importazione di opere letterarie o scientifiche, incisioni, litografie, disegni, oggetti che siano di offesa alla morale pubblica. Le norme del decreto saranno confermate dal nuovo codice penale approvato il 19 ottobre 1930  ed entrato in vigore il 1 luglio ’31, nel quale un intero capitolo sarà dedicato ai “delitti contro la integrità e la sanità della stirpe”. Il 9 novembre 1926 (Rd 2480) le donne vengono escluse dall’insegnamento di italiano, lettere classiche, storia e filosofia nei licei classici e scientifici e nelle classi superiori degli Istituti tecnici….Ma Grazia Deledda vince il premio Nobel

8 novembre Viene arrestato Antonio Gramsci

30-31 dicembre Il Fascio Littorio è dichiarato emblema di stato; sugli atti ufficiali, alle date del calendario civile va aggiunta la data dell’Era fascista, iniziata il 28 ottobre 1922

1927

4 gennaio Il,Consiglio direttivo della Cgdl decide lo scioglimento della confederazione

Febbraio Il peggioramento delle condizioni dei lavoratori, sia in termini salariali sia normativi, fa registrare un aumento delle agitazioni e degli scioperi, nonostante gli interventi repressivi.

Sono dimezzati per decreto i salari femminili. Per protesta operaie e mondine si astengono dal lavoro. A Ravenna scioperano 500 operaie dello iutificio, a Bologna le astucciaie, a Ferrara le braccianti.

Tra la riduzione generale e quella specifica applicata al salario femminile, la retribuzione media giornaliera di un’operaia tessile passa nel giro di tre anni da L. 20 a 7/8 lire, con una decurtazione del 65%.

Aumenta la mortalità infantile, malgrado l’ONMI

Marzo “L’idea razzista è alla base della necessità della demografia. L’intera razza bianca può venire sommersa dalle altre razze di colore che si moltiplicano con un ritmo che è ignorato dalla nostra. Negri e gialli sono dunque alle porte?” (Benito Mussolini, prefazione al libro di Richard Korherr, Regresso delle nascite, morte dei popoli)

La donna è frivola. Nel discorso dell’Ascensione Mussolini dice che ogni pietà e ogni sentimentalismo devono essere banditi, poiché tipici dell’”elemento femminile […] il quale sesso porta nelle cose serie il segno incorreggibile della sua frivolezza”. Intanto le operaie continuano a scioperare contro la riduzione del salario.

Mussolini ai Fasci femminili “Ho bisogno di nascite, molte nascite“ ma aggiunge “Quando tornerete alle vostre città dite che quello che soprattutto mi sta a cuore è la pace. Non farò mai la guerra”

Un regio decreto stabilisce che le laureate non possono insegnare materie letterarie nei licei

1928

Gli iscritti al Pnf hanno la precedenza, per legge, nelle liste di collocamento al lavoro.

Il Tribunale speciale condanna, solo quest’anno, 636 antifascisti a 3404 anni di carcere

Per aver distribuito volantini per il 1 maggio, l’operaia Graziella Ronchi viene selvaggiamente picchiata. Trecento operaie della Manifattura di Torino sono processate per aver scioperato

Raddoppiata la tassa per i celibi

1929

11 febbraio Patti lateranensi con la Santa Sede (il Concordato viene poi ratificato dal Parlamento a Maggio): la religione cattolica  è l’unica religione dello Stato, il matrimonio religioso viene riconosciuto ai fini civili, vengono concessi privilegi ed esenzioni agli enti ecclesiastici

Tempi duri per le studentesse (tasse aumentate dal 30 al 50%)

La Chiesa contro le classi miste (Pio XI enciclica Divini Illius Magistri), che erano state introdotte con una legge del 6 marzo del ‘23

Anche le fasciste  protestano per i termini con cui il regime si rivolge alle donne: “fattrici di figli” e “macchine di riproduzione”

Le donne ottengono il voto in Ecuador e Mongolia

1930

14 settembre Elezioni in Germania: sei milioni di voti vanno al partito di Hitler. Si diffondono nel paese le violenze squadristiche

Ulteriore riduzione dei salari nell’industria e per gli impiegati pubblici e privati.

Il primo maggio sette donne e quattro uomini vengono arrestati in provincia di Reggio Emilia per aver cantato Bandiera Rossa. Manifestazioni illegali si svolgono in tutta Italia. La polizia sequestra cinque volantini, firmati “Le donne comuniste”, nei quali accanto alle richieste direttamente politiche, si chiede la parità salariale per uomini e donne, la cessazione della pratica del licenziamento delle operaie incinte, il diritto al riposo e al salario per il periodo di gravidanza.

Il 10 luglio  Camilla Ravera, responsabile della struttura clandestina del Partito Comunista in Italia, viene arrestata con altri dirigenti comunisti. Verrà condannata a quindici anni  e sei mesi di carcere.

Con l’enciclica Casti connubii Pio XI sostiene la santità del matrimonio e la sua finalità procreativa.

Ma la diminuzione delle nascite proseguirà per tutto il ventennio.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...